domenica 3 novembre 2013

Recensione: "La biblioteca dei morti" Glenn Cooper



Genere: Thriller

Prezzo: € 13,00

Trama: 
Questo romanzo comincia nel dicembre 782 in un'abbazia sull'isola di Vectis (Inghilterra), quando il piccolo Octavus, accolto dai monaci per pietà, prende una pergamena e inizia a scrivere un'interminabile serie di nomi affiancati da numeri. Un elenco enigmatico e inquietante. Questo romanzo comincia il 12 febbraio 1947, a Londra, quando Winston Churchill prende una decisione che peserà sulla sua coscienza sino alla fine dei suoi giorni. Una decisione atroce ma necessaria. Questo romanzo comincia il 10 luglio 1947, a Washington, quando Harry Truman, il presidente della prima bomba atomica, scopre un segreto che, se divulgato, scatenerebbe il panico nel mondo intero. Un segreto lontano e vicinissimo. Questo romanzo comincia il 21 maggio 2009, a New York, quando il giovane banchiere David Swisher riceve una cartolina su cui ci sono una bara e la data di quel giorno. Poco dopo, muore. E la stessa cosa succede ad altre cinque persone. Un destino crudele e imprevedibile. "Questo romanzo è cominciato e forse tutti noi ci siamo dentro, anche se non lo sappiamo. Perché non esiste nulla di casuale. Perché la nostra strada è segnata. Perché il destino è scritto. Nella Biblioteca dei Morti."


Recensione:
Questo libro mi è stato consigliato da tantissime persone e forse per questo l'ho iniziato con aspettative un po' alte. La storia è originale, il mistero davvero interessante e alcune ambientazioni fatte molto bene.
Purtroppo però uno dei punti deboli del libro è il numero delle pagine: alcuni capitoli erano troppo lunghi, con descrizioni troppo minuziose anche su personaggi non particolarmente di rilievo.
Inoltre inizialmente è facile fare confusione tra date, personaggi e luoghi, ma dopo qualche capitolo tutto viene più naturale.
Altro punto debole: ho trovato un po' forzata la relazione tra i due agenti dell'FBI e se da una parte mi sono piaciuti insieme, dall'altra pensavo "è successo tutto troppo in fretta"!
Analizzando invece i punti a favore del libro: i flashback sono sicuramente le parti migliori, interessanti e con ambientazioni divine (ho amato soprattutto i capitoli dedicati all'isola di Vectis e quello degli scavi archeologici), leggere quei personaggi e l'inizio di tutta la storia è stato veramente affascinante.
Il mistero sulla Biblioteca rende il libro quasi "magico" e la curiosità fa letteralmente divorare i capitoli.
Sui personaggi non voglio dire molto, lascio a voi la sorpresa di scoprirli, soprattutto Will Piper che è stato tra i miei preferiti!
Anche il finale del libro promette molto bene, ti offre lo spirito giusto per leggere il seguito il prima possibile.

Citazione preferita: “Tutto è già stato scritto.”

Voto: 8.5/10

C'è qualcuno che l'ha letto? Vi è piaciuto?
Vi aspetto nei commenti! <3

Clicca su Facebook, Google o Blogger per commentare:
commenti googleplus
commenti blogger
commenti facebook

8 commenti:

  1. Ciao Noemi :) complimenti x la recensione :)
    Dunque, tempo fa, durante una delle mie solite ispezioni in libreria, fu consigliato anche a me di leggere questo libro di Cooper. Desideravo leggere qualcosa ke mi ricordasse Zafon con la sua Ombra del vento, e il romanzo di Cooper, mi dissero poteva fare al caso mio... Scusami se te lo chiedo, ma il romanzo di Cooper ha qualcosa ke possa ricordare Zafon?? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao :) mmmm forse potrebbero avere in comune quell'atmosfera "magica" che c'è in alcune scene, ma a parte questo non trovo molte somiglianze... questo di Cooper è un bel thriller, L'ombra del vento contiene un mistero ma non è un vero e proprio thriller! :)

      Elimina
    2. Grazie :) sono molto interessata a leggerlo, quindi penso lo comprerò lo stesso :)

      Elimina
  2. Ciao anche io l'ho letto e mi è piaciuto un sacco!!!! Ti consiglio di leggere gli altri libri di Cooper sono altrettanto belli (sia quelli della saga di Will Piper, che gli altri)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quasi un anno fa ho letto "L'ultimo giorno" e mi è piaciuto! :)
      Spero di leggere presto il seguito di questa trilogia!

      Elimina
  3. Bellissima la recensione, ho letto tutti i libri di Cooper ..anche i custodi della biblioteca e sono tutti molto interessanti ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Spero di leggerli presto anche io!

      Elimina
  4. un favore
    ma x TUTTO il libro andrà a saltelli da un personaggio ad un altro e da un'epoca ad un'altra?
    xkè sono ancora alla sessantesima pagina(in ebook, quindi sarà sulle 90 cartaceo + o -)
    ma faccio confusione e davvero mi sta un po' annoiando,
    anche se il modo di scrivere non è male ed è scorrevole...
    peccato x i "saltelli" xkè secondo me, rendono il libro FASTIDIOSO, nonchè è facile perdere il filo dei personaggi, che sono DAVVERO TROPPI.

    RispondiElimina

Ti potrebbero anche interessare: